info@davidebozzalla.it
Gulabi Gang

La Gulabi Gang è un movimento di donne creato dalla leader Sampat Pal Devi nel 2006 nel distretto di Banda in Uttar Pradesh nell'India del nord. E' una delle regioni più povere del paese con rigide divisioni di caste, forte cultura patriarcale, alto tasso di analfabetizzazzione femminile e lavoro minorile. Il gruppo  con il "sari rosa" ormai conta diverse migliaia di donne che imparano a usare il lathi (bastone di bambù utilizzato dalla polizia in India) e il cui obbiettivo  è di battersi contro le violenze domestiche, i matrimoni delle bambine e la corruzione. 

Holi Festival

L'Holi Festival è tra le più antiche celebrazioni indù della stagione primaverile. Conosciuta come la festa dei colori e della gioia, durante questa ricorrenza ognuno è autorizzato a schizzare d'acqua e colorare le persone per la strada. La leggenda dice che Il giovane Khrisna, geloso dell’amata Radha per la bellezza della sua pelle, un giorno le dipinse tutta la faccia e da li nascerebbe la tradizione dell'utilizzo dei colori durante questa festa.

VIS Haiti

A seguito del terremoto del Gennaio 2010 che ha raso al suolo la città di Port- au- Prince, il VIS ha fornito assistenza a oltre 15000 persone in tre campi sfollati fornendo cibo, acqua e assistenza sanitaria. Grazie al supporto del Volontariato Internazionale per lo Sviluppo quasi 9000 persone sono state aiutate a ritrovare una casa e abbandonare i campi di prima accoglienza.

Foyer Saint Camille - Haiti

Il 12 Gennaio 2010 un terremoto di magnitudo 7.0 ha devastato Port Au Prince la capitale di Haiti causando oltre 200 000 morti. La maggior parte delle strutture ospedaliere della città sono state rese inagibile e tra i pochi ospedali rimasti in piedi c'è il Foyer Saint Camille dei Padri Camilliani che nei giorni dopo il sisma ha accolto migliaia di persone in condizioni disperate.

Chiese Rupestri del Tigrai

Nella regione del Tigrai nell' Etiopia settentrionale i paesaggi sono caratterizzati da vallate profonde e montagne dalle vette ripide e scoscese. Qui, in questa remota parte del mondo,  si trovano circa 120 chiese rupestri. Antichi edifici difficili da raggiungere e ben conservati che, in cima ai monti negli anfratti più sperduti, si stagliano in tutta la loro magnificenza.